Ormai è anni che i formaggi vegani sono apparsi sulle nostre tavole. Pioniere in Italia in questo settore, ormai già più di dieci anni fa, fu Luciente con la produzione e vendita dei suoi non formaggi vegan. Negli ultimi anni la tendenza si è fatta sempre più forte e troviamo formaggi vegani sempre più diversi e sempre più vari da mettere sulle nostre tavole.

COMFORT FOOD DA COMPRARE O DA CUCINARE

Ma perché i formaggi vegani ci piacciono così tanto? Per noi italiani il formaggio fa parte dei comfort food. Da sempre sulle nostre tavole, è un prodotto che riempie il banco frigo dei supermercati e anche i nostri frigoriferi. Ma, se come noi, hai deciso di portare in tavola solo ingredienti 100% vegetali, ecco che questo prodotto è rimasto a lungo uno sconosciuto nei nostri pasti. Ma non ti preoccupare, finalmente ci sono diverse soluzioni per tutti! Infatti, oggi possiamo decidere felicemente sia di cucinarlo in casa che di acquistarlo. In entrambi i casi, abbiamo tantissimi formaggi vegani che fanno al caso nostro in base alle esigenze del nostro palato.

CUCINIAMO I FORMAGGI VEGAN

Tra le diverse ricette che vi abbiamo proposto in questi anni (rimani sempre aggiornato iscrivendoti al canale YouTube perché Chef Davide è sempre in cucina a fare nuovi esperimenti anche per i formaggi vegan) si contendono il primo posto sul podio due grandi must senza tempo: la ricotta di mandorle e il vrana. Avete inondato il gruppo Facebook di foto spettacolari di queste due preparazioni. Queste sì che sono soddisfazioni!

Vediamo insieme le ricette già presenti sul canale YouTube. Ti ricordo che nella descrizione sotto ogni video trovi i link agli ingredienti e all’attrezzatura che utilizzo in ogni ricetta, nel caso non sapessi come reperirli. E ora, tocca a te! Li hai già provati? Se no, quale sarà il primo che proverai? Buona sperimentazione ai fornelli!

1)     RICOTTA DI MANDORLE: ti ho mostrato due tecniche per prepararla. Io uso le mandorle pelate quando ho bisogno che il risultato sia una ricotta bianca, come quella vaccina. Ma tanti di voi l’hanno preparata con le mandorle non pelate ed è venuta bene lo stesso. A tua discrezione, usa quella con cui ti trovi meglio.

  1.     Nella prima tecnica, faccio bollire il latte di mandorle (autoprodotto con il power blender) e quando arrivo alla temperatura di 85° (qui avete bisogno di misurarla con il termometro) aggiungo il succo di limone per far partire la “cagliata”. CLICCA QUI
  2.     Nella seconda tecnica (quella che ho usato per le polpette), invece, non uso il succo di limone, ma lascio semplicemente sobbollire il latte di mandorla che si “caglia” da solo. Ebbene sì, non ha bisogno di “cagliante”, si rapprende da solo. In questa versione ho aggiunto l’acido lattico che è un insaporitore (attenzione, serve ad aggiungere sprint al gusto, non serve per far rapprendere il latte). CLICCA QUI 

 

2)     RICOTTA DI CANAPA: rimaniamo in tema ricotta con un’altra preparazione facilissima da fare e che ti darà grandi soddisfazioni per i tuoi ripieni (ottima anche da spalmare su una fetta di pane). Anche in questo caso non abbiamo bisogno di usare “addensanti” o “caglianti” per ottenere il risultato. CLICCA QUI

 

3)     VRANA PADANO: qualche ingrediente in più da aggiungere per un risultato sorprendentemente grattugiabile! Come ho detto più volte, anche in questa ricetta non è fondamentale l’acido lattico. Viene lo stesso. Ma aggiungendolo avete una spinta in più sul gusto “formaggioso”. Se lo prepari, organizzati per grandi quantità. Lo vorranno sia i vicini che i parenti anche alla lontana. CLICCA QUI

 

4)     “PARMIGIANO” DI MANDORLE: facilissimo da preparare, è l’elemento giusto quando ti manca dell’Umami nel piatto. Sfizioso, croccante, ottimo sia per i primi piatti che da aggiungere alle verdure. CLICCA QUI

 

5)     FORMAGGIO DI MANDORLE TIPO ”MANDORELLA”: fresco e leggero, ottimo da insaporire come più ti piace. Qui nella ricetta ti mostro la base che poi potrai variare a tuo piacere. CLICCA QUI

 

6)     CAVRINO: diciamo che si aggiudica il terzo posto sul podio. Un tripudio di setosità e gusto, ottimo per i vostri aperitivi, finger food o come antipasto sfizioso per lasciare i tuoi ospiti a bocca aperta. Qui lo trovi ricoperto dei miei gusti preferiti ma, come dico sempre, ti puoi sbizzarrire. Per questa ricetta i fermenti lattici sono fondamentali, mi raccomando. CLICCA QUI

 

7)     BLACK CHEESE: è l’ultimo arrivato della famiglia e l’abbiamo cucinato live divertendoci e chiacchierando insieme. L’ingrediente principale è il sesamo nero ma si può usare anche quello bianco. Un’ottima alternativa per portare in tavola il sesamo. CLICCA QUI

 

ACQUISTIAMO I FORMAGGI VEGAN

Per chi invece è pigro o non ha tempo per mettersi ai fornelli, consigliamo di provare questi formaggi vegani acquistandoli. Si trovano facilmente online o in alcuni negozi specializzati come Coccole di Gusto a Milano.

L’anno scorso, per far divertire le nostre papille gustative, abbiamo fatto una selezione di formaggi vegani e li abbiamo assaggiati per voi. Se vuoi farti un’idea delle varie proposte, ecco qui la video recensione dei formaggi vegani che più ci sono piaciuti.